Dersut Caffè ha scelto di abbracciare per la terza volta il progetto di screening “La Mammografia e l’Ecografia gratuita”. Qual è il principale motivo per cui avete scelto di investire in quest’iniziativa?

Ho accolto, in condivisione con mia sorella Giulia e mio padre Giorgio, il progetto di screening WelfareCare perché, non solo come donna, ma anche come imprenditrice, ritengo che mettersi a disposizione della società, in questo caso con la prevenzione a tutela della salute delle donne, sia una doverosa scelta che “fa del bene”, ma soprattutto “fa stare bene”.

Mi rende orgogliosa offrire ancora una volta il mio, il nostro, contributo alla diagnosi precoce, quale forma di prevenzione più efficace, alla fascia d’età più “fragile”, non coperta dallo screening offerto dal Servizio Sanitario Nazionale.

Credo nella prevenzione come ottimo strumento di tutela e cura della salute. Credo nel dovere sociale dell’imprenditore di mettersi a disposizione della società. Non ho potuto, pertanto, non credere fermamente in questo prezioso progetto.

Qual è il messaggio che Dersut Caffè vuole diffondere attraverso quest’iniziativa che va a vantaggio della comunità femminile?

Mi piace precisare, prima di tutto, che questa pregevole iniziativa non va a vantaggio della sola comunità femminile; in prima battuta senz’altro, ma ne beneficiano anche la famiglia, primo e più importante nucleo della società, e tutta la comunità.

Il primo messaggio che io e la mia azienda vogliamo diffondere alla collettività è sicuramente l’utilità e l’importanza della prevenzione, che desideriamo rendere, con l’adesione a questa iniziativa, il più possibile accessibile a qualunque donna dai 35 ai 49 anni.

Il secondo messaggio è per gli imprenditori del Territorio e non, perché sentano il “dovere” di mettersi a disposizione della società, per poi provare il “piacere” di aver contribuito al “benessere” della comunità, sentendosi “arricchiti” umanamente.

Quest’iniziativa di prevenzione del tumore al seno promuove la salute e il benessere psicofisico. Restando in tema, quali sono gli effetti benefici del Caffè Dersut?

L’irrinunciabile tazzina di caffè, rito tipicamente italiano, fortemente radicato nelle tradizioni e nelle abitudini del Paese, ha portato esperti a studiarne il rapporto con la salute umana; da qui l’analisi degli effetti benefici del caffè o meglio di un buon caffè, ottenuto da una miscela di ottima qualità e da un’estrazione a regola d’arte, il prodotto per cui Dersut, da oltre 70 anni ormai, lavora con grande dedizione e forte passione.

Grazie alla caffeina, dotata di proprietà importanti, una tazzina caffè ha un effetto stimolatorio sulla secrezione gastrica e su quella biliare (ecco perché si ritiene che un caffè a fine pasto faciliti la digestione); un effetto tonico e stimolatorio sulla funzionalità cardiaca e nervosa (ecco perché molte persone ne apprezzano l’effetto energetico, utile soprattutto per il lavoro e lo studio); un effetto lipolitico, cioè favorente il dimagrimento (aumenta la quantità di calorie bruciate e può ridurre l’appetito).

Oltre alla caffeina, nel caffè sono contenute molte altre sostanze; in particolare, sono state isolate diverse componenti dalle spiccate proprietà antiossidanti, antimutagene ed antinfiammatorie.

Sono, comunque, ancora in fase di studio gli ulteriori effetti benefici del caffè.

Visto che si parla del caffè che fa bene, tengo a ricordare che io e la mia famiglia abbiamo voluto creare un prodotto particolarmente “benefico” e “salutistico”: il “Caffè Light” , caffè decerato ad alta digeribilità, dal gusto comunque pieno. Le cere, sostanze presenti sulla parte corticale del chicco, possono causare disturbi digestivi in soggetti particolarmente sensibili e nei forti consumatori; grazie al processo di rimozione, si neutralizzano gli effetti delle cere; il prodotto risulta così più digeribile e più leggero, pur mantenendo inalterate le su caratteristiche organolettiche e conservando intatti l’aroma e il profumo, qualità per le quali il caffè è tanto amato. Insomma, un prodotto per non rinunciare al piacere quotidiano del caffè, con un occhio di riguardo alla salute e al benessere.

Dersut Caffè è sensibile alla cultura e al sociale: cosa significa responsabilità sociale d’impresa per Lei?

Sento la responsabilità sociale d’impresa come dovere delle aziende di adottare comportamenti socialmente responsabili, monitorando e rispondendo alle aspettative economiche, ambientali, sociali di tutti. L’impresa deve instaurare e mantenere costantemente nel tempo relazioni con l’esterno, mettendosi al servizio della collettività e del Territorio. Responsabilità sociale d’impresa è porsi l’obiettivo di uno sviluppo economico sostenibile, di uno sviluppo attento alle richieste e alle esigenze sociale e ambientali, al fine di migliorare la qualità della vita della comunità

Il nostro impegno in ambito sociale è costante e forte da molti anni ormai. Nel 2017 in sinergia con Service Vending abbiamo realizzato all’interno della Casa di Riposo Fenzi di Conegliano, il Bar solidale, che offre lavoro a giovani in cerca di occupazione segnalati dall’Informagiovani della città e che è stato fino a tutto il 2019 ritrovo di convivialità per ospiti interni ed esterni della struttura. Ne attendiamo la riapertura appena possibile! Da anni sosteniamo il progetto “Ricrearti”, che ha l’obiettivo di sensibilizzare al riuso dei materiali per dar vita a opere che siano espressione di un proprio sentire, riunendo giovani delle scuole, anziani, diversamente abili, singoli cittadini; questo progetto ha fatto conseguire nel 2020 all’azienda il CSR (Corporate Social Responsibility) rilasciato dalla Camera di Commercio di Treviso e Belluno.

Nel 2019 abbiamo aderito al progetto per la mobilità garantita ad anziani e persone con disabilità, pensato per agevolare lo spostamento ed il trasporto nei punti di cura.

Nel 2020 ci siamo dotati di borracce, per evitare l’utilizzo di bottiglie di plastica in PET, al fine di minimizzare l’impatto ambientale procedendo alla progressiva eliminazione dai nostri articoli di vendita e pubblicitari sia di bicchieri di plastica che di block notes. Quest’anno è stato compiuto un ulteriore progresso installando in azienda delle colonnine e dei rubinetti allacciati direttamente alla rete idrica, previa depurazione.

Sono inoltre orgogliosa della nostra adesione all’iniziativa TOO GOOD TO GO, per l’abbattimento dello spreco alimentare, creando delle box con prodotti alimentari deperibili a costi più accessibili; stiamo anche incentivando l’adesione al progetto presso le nostre numerosissime caffetterie monomarca

Il percorso museale che avete ideato e realizzato coniuga storia ed esperienza, grazie alla sala degustazione finale, dove si svolgono corsi per operatori del settore: il mondo del caffè implica un continuo aggiornamento. Quali le ultime novità?

L’ultima novità è l’ABCD, Accademia Baristi Caffè Dersut, presentata ufficialmente a marzo di quest’anno alla Fiera SIGEP di Rimini.

L’Accademia è stata creata con l’intento di divulgare l’eccellenza dell’Espresso Italiano, formando a 360° chiunque voglia avvicinarsi al monto del caffè o voglia perfezionarsi nel mondo del caffè, trasmettendo la passione e le conoscenze che da oltre 70 anni contraddistinguono l’azienda.

Il nuovo percorso di formazione made in Dersut prevede numerosi Corsi, articolati in una parte teorica e una pratica, organizzati mensilmente presso il nostro Museo, studiati per avviare personale inesperto nel mondo della caffetteria, per elevare la professionalità di chi già opera nel settore e per imprimere un carattere distintivo ad ogni tipo di locale.

Il progetto sta ottenendo riscontri positivi ed entusiasmanti, ne siamo felici e fieri.