La definisce una “carezza” per le sue clienti che, gratuitamente, possono concedersi un momento per pensare a loro stesse e alla propria salute, “la cosa più importante”.

E’ la Clinica Mobile vista da Marta Rambuschi giovane direttrice di due centri commerciali in terra friulana: il Gran Fiume di Fiume Veneto nel Pordenonese ma anche il Belforte Granshopping di Monfalcone.

Una responsabilità vissuta però con gioia da Marta che ha la fortuna, come ci conferma, di potersi svegliare la mattina e dedicarsi ad un lavoro “che davvero le piace e la gratifica”, cosa non così scontata di questi tempi.

Marta si definisce una giovane donna leale, autentica e presente nei confronti degli altri che ha accettato di divenire direttrice dei due centri per lo shopping con piena consapevolezza dell’impegno che le sarebbe stato chiesto:  “Quando ho iniziato a svolgere questo ruolo ero consapevole a cosa sarei andata incontro, alle grossissime responsabilità ed ai numerosi impegni che avrei dovuto sostenere anche al di fuori dei canonici orari di lavoro. Credo, però, che le soddisfazioni nel vedere funzionare nella fattispecie il centro commerciale pordenonese, ripaghino tutto l’impegno e le forze che impiego ogni giorno. Anche solo un sorriso da parte di un commerciante del centro mi conferma che la strada percorsa è quella giusta. Sicuramente la vita privata è più limitata ma nonostante tutto mi reputo fortunata perchè svolgo un lavoro che amo”.

Attratta dalla pesca sportiva e dalla natura si definisce “follemente innamorata” del cibo che predilige in ogni sua declinazione restando il più possibile attenta ad una alimentazione corretta poiché è fermamente convinta che sia “indubbiamente la prima medicina per il proprio corpo”. Dirigere due centri commerciali l’ha portata nel tempo a sviluppare un’elevata ed immediata capacità di problem solving, (“nei centri commerciali – ci confida – c’è sempre qualche situazione da risolvere”) , oltre che una certa empatia con i suoi clienti che le hanno permesso di comprendere al volo l’opportunità della mammografia gratuita proposta da Welfare Care. Un’opportunità che lei concede in esclusiva alle donne che si recheranno al centro commerciale Gran Fiume di Fiume Veneto (PN)  il 17 e il 18 ottobre mettendosi da parte e lasciando l’opportunità al suo pubblico in fedeltà ad una scelta che potremmo definire “nobile”: “Non parteciperò, se non come spettatrice, per un semplice motivo: non riuscirei ad occupare un posto disponibile sapendo che ci potrebbe essere qualche altra cliente che ne potrebbe avere più bisogno di me”.

Decisamente, dunque, alla voce “qualità” nel curriculum di Marta potremmo aggiungere anche l’aggettivo generosa oltre che quello di instancabile: “Nel nostro mondo è fondamentale essere sempre sul pezzo, ottimizzare le risorse e stare al passo con i tempi nell’ambito del marketing e della comunicazione che ad oggi sono punti fondamentali per rendere un centro commerciale distintivo nel territorio e piacevole, oltre che utile, al cliente.” 

Numerose sono già le richieste del pubblico nei confronti della giornata-evento in programma a Fiume Veneto: “Una risposta che mi riempie di gioia: siamo ancora in fase di pianificazione per gli eventi dell’anno 2021, ma la volontà è quella di poter essere sempre più parte attiva a favore del territorio di cui questo centro commerciale ne fa parte magari ripetendo l’iniziativa e perché no –aggiunge con un pizzico di lungimiranza – offrire una situazione analoga anche al genere maschile”. Un assist intelligente che Welfare Care, certo, non si lascerà in futuro sfuggire.