Rossato ha scelto di aderire all’iniziativa “CareReady Mobile Diagnostic – La Mammografia e l’Ecografia gratuita” sostenendo l’iniziativa di screening per la prevenzione del tumore al seno che si è svolta il 23 luglio nel Comune di Due Carrare.

Perché avete scelto di investire in questo evento dedicato alla prevenzione?

Chi, magari di riflesso, in quanto familiare, parente, amico o conoscente, non ha avuto a che fare con un tumore di qualsiasi tipo o forma? Un male repentino, improvviso, che se scoperto troppo tardi non lascia scampo. Con la prevenzione è possibile diagnosticare in tempo ogni anomalia, intervenendo tempestivamente a tutela della salute. 

Qual è il messaggio che Rossato vuole lanciare abbracciando questo progetto?

È importante invitare le donne a sottoporsi allo screening senza timore, ricordando che la prevenzione può anche salvare la vita. 

Quanto conta la responsabilità sociale di un’impresa per lo sviluppo e il benessere di un territorio?

Di norma un’impresa tende ad assumere il proprio personale nel territorio in cui opera, creando ricchezza e benessere e aumentando la qualità della vita delle famiglie di pari passo con le vicende e lo sviluppo dell’azienda stessa.

Quella con Welfare Care è la prima partnership che stringete sul tema della salute?

Sì, ma in azienda la cultura della prevenzione c’è sempre stata. Abbiamo a cuore la salute dei dipendenti collaboratori per i quali vengono effettuate visite mediche, formazione ed informazione sui comportamenti per il benessere.

Com’è stata accolta l’iniziativa nel territorio?

Il riscontro è stato positivo, come immaginavamo, visto il fine che si propone.