Farmacia Monti “All’Aquila Reale”

29 dicembre 2018



La farmacia Monti “All’Aquila Reale” è stata la prima farmacia del comune di Castelfranco Veneto: la sua istituzione risale infatti alla metà dell’ottocento. La farmacia “All’Aquila Reale” prende il nome da un esemplare impagliato di aquila che storicamente era presente nel negozio. All’epoca infatti la simbologia dell’aquila aveva un carattere di forza e di sicurezza. Negli anni l’esemplare imbalsamato è stato sostituito da un fregio finemente intagliato nel legno e la denominazione ha cominciato ad essere associata al cognome del titolare, Dott. Monti.

Negli anni 30, una delle prime donne laureate del Regno d’Italia, la dott.ssa Despina Daliani, madre della dott.ssa Elena e nonna del Dott. Alessandro, acquistò la farmacia con il primo marito, e decise di mantenere la denominazione Dr. Monti, vista l’importanza medica e commerciale delle “Polveri Monti”, un medicamento utile alla cura dell’epilessia, famoso in tutto il mondo e vincitore di numerosi premi internazionali.

All’epoca infatti, le “Polveri Monti”, studiate dal Dr. Dino Monti nella metà dell’800, erano uno dei pochi rimedi che consentivano una vita normale al paziente epilettico, senza causare troppa sedazione: la formula, ancora in nostro possesso, era un mix di estratti medicinali di piante (oggi si direbbe, un farmaco naturale), che con azione sinergica e modulata riusciva a contenere le crisi epilettiche.

In farmacia sono ancora conservate numerose medaglie testimonianti i premi vinti in varie esposizioni mediche internazionali, le prime risalenti al 1867. La loro commercializzazione è continuata in tutto il mondo, con spedizioni perfino oltreoceano, fino agli inizi degli anni 50, fino a che la competizione della nascente Industria Farmaceutica è divenuta poco sostenibile. La Farmacia ha quindi proseguito la sua attività concentrandosi più sul servizio al territorio, mantenendo sempre viva la tradizione galenica, ma più orientata verso le preparazioni di medicamenti “estemporanei”.

La dott.ssa Daliani ha sempre portato avanti l’attività con un sentimento etico molto profondo: era il suo lavoro, l’azienda doveva portare utili, ma a una parte di essi vi ha sempre rinunciato per aiutare i deboli e i più sfortunati, a partire dal dopoguerra, quando, più che incassi, aveva come compenso polli e verdura. Con lo sviluppo dell’economia italiana, seppe adeguarsi insieme alla figlia neolaureata dott.ssa Elena,alle nuove richieste di benessere e bellezza sviluppando il comparto cosmetico, di cura del bambino e della persona, con formulazioni preparate nel laboratorio cosmetico e anche con le prime proposte di aziende cosmetiche, nonché con la preparazione di profumi.

La Farmacia ha sempre considerato la cura della persona a 360°, sia nella malattia, sia nel mantenimento del benessere; benessere è anche vedersi e sentirsi belli e sani. Partendo da questi suoi insegnamenti, ma soprattutto dal suo esempio, la dott.ssa Elena, e il dott. Alessandro, portano avanti il concetto di sviluppo eticamente sostenibile dell’azienda, essendo convinti che il successo di un’azienda non può prescindere dalla sua capacità di farsi carico anche della Responsabilità Sociale che grava su ogni Impresa; intercettare e condividere le istanze del territorio, nei confronti di tutti gli abitanti, siano essi giovani, anziani o bambini.

Noi oggi abbiamo quindi deciso di investire risorse economiche e professionali aderendo ad un importante progetto di prevenzione, contribuendo, insieme ad altre aziende, a promuovere e sponsorizzare un certo numero di mammografie gratuite, rivolte a una fascia d’età che oggi non rientra negli screening offerti dalla Regione Veneto, ovvero, la fascia d’età tra i 40 e i 49 anni. La prevenzione è la forma di benessere più importante e vitale, ed inoltre è ormai consolidato che porta - nel medio lungo periodo - a risparmi economici enormi. Lo Stato oggi non ha le risorse economiche da investire nella prevenzione, inoltre, la lunga crisi economica ha generato effetti su una larga parte della popolazione che, suo malgrado, si vede costretta a rinunciare alla prevenzione, come ad esempio la mammografia..

L’adesione ai programmi proposti a favore della prevenzione ci vede pertanto convinti sostenitori, in ossequio anche a tutto ciò che la Farmacia Monti “All’Aquila Reale” ha saputo scrivere di se stessa negli oltre 150 anni della sua storia.