WelfareCare porta la prevenzione del tumore al seno ad Asolo: oltre 200 donne in due giorni nella clinica CareReady Mobile Diagnostic.

Il concept è totalmente nuovo e offre un servizio gratuito alle donne che scelgono di prendersi cura di sé stesse, regalandosi uno spazio dedicato alla prevenzione a costo zero, in totale sicurezza e certamente innovativo. Si chiama “CareReady Mobile Diagnostic – La Mammografia e l’Ecografia gratuita” e il modus operandi è quello apprezzato anche a Castelfranco Veneto, lo scorso mese di settembre, e che ha portato in piazza decine e decine di donne con lo scopo di prevenire l’insorgenza del tumore al seno attraverso gli esami gratuiti della mammella.

L’happening, a cielo aperto, martedì 5 e mercoledì 6 novembre ha fatto tappa anche ad Asolo ed è cominciato attorno alle 8.30 del mattino quando in tantissime si sono presentate per prendere parte al secondo evento-healty organizzato da Prevenzione è Vita e WelfareCare. Ad attenderle il tir “in rosa”, attrezzato con la strumentazione tecnica necessaria e presieduto da un’equipe composta da personale medico e sanitario. Alla fine sono state un centinaio in tutto le donne attirate dalla “maratona di prevenzione” contro l’insorgenza del tumore al seno: ben 230 gli screening effettuati in totale, nello specifico 80 le mammografie e 150 le ecografie, realizzate.

Un modo nuovo di effettuare una visita medica che unisce alla professionalità di un team specializzato anche una location itinerante in grado di offrire un servizio di prevenzione in ogni dove ma anche un momento di socializzazione forte dove l’attesa viene ingannata da un sorriso, una chiacchierata, un incontro.
Alla giornata era presente Giulio Brignani presidente di Prevenzione è vita che ha spiegato le modalità di partecipazione all’iniziativa con relativi requisiti e il servizio offerto: limite di 50 anni di età, cittadinanza italiana, mammografia, ecografia per le più giovani. Il servizio ha chiuso attorno alle 18 dopo aver raggiunto il limite massimo giornaliero di esami.
Per le donne che non sono riuscite a effettuare gli esami nelle due giornate, la possibilità, dopo aver ritirato un modulo apposito, di effettuare comunque l’esame in un centro dedicato nei giorni immediatamente successivi. Come? Semplicemente registrandosi sul sito internet di WelfareCare e prenotando la visita.
Partner dell’iniziativa numerose aziende leader del territorio: da Asolo Dolce a Scarpa, da Generali Asolo a Piccolotto Abitare, da Il Gufo ad Alpinestars fino a chiudere con RTVE, Piazzetta e Dal Bello che hanno scelto di mettere il loro brand al servizio del cittadino, perché prendersi cura di sé stesse non è mai troppo presto.