Cosmo Gruppo è un’azienda con sede operativa a Noale (in provincia di Venezia), nata sessant’anni fa e oggi attiva nel settore delle grandi opere e nel recupero e smaltimento rifiuti speciali. 

Essa è sorta nel 1960 dall’intraprendenza di Gino Cosmo, occupandosi inizialmente di attività agricola, aratura, livellamento campi e qualche scavo. Negli anni ’80 conosce la sua forte fase di espansione grazie alla spinta impressa, dopo la scomparsa del fondatore, dal figlio primogenito Claudio che prese in mano le redini coinvolgendo tutti i componenti della famiglia. 

Oggi dà lavoro a 146 dipendenti ed opera attraverso le cinque aziende del gruppo: Cosmo Scavi, Cosmo tecnologie ambientali, Cosmo energia, Cosmo centro sviluppo e ricerche, Cosmo Ambiente. 

Cosmo Gruppo annovera nel suo portfolio clienti enti pubblici e aziende private, committenti prestigiosi per i quali ha realizzato opere come il Passante di Mestre, l’Aeroporto Marco Polo di Venezia, la terza corsia dell’A4 Venezia-Trieste, la piattaforma logistica del Porto di Trieste, l’ospedale “All’Angelo” di Mestre… 

Negli ultimi anni Cosmo Gruppo si è distinto per il forte input dato alla diffusione delle tecnologie pulite e sostenibili.

Claudio Cosmo, fondatore del Gruppo, ha ereditato l’azienda, insieme ai fratelli, dal padre Gino e negli anni Ottanta è stato protagonista della sua forte innovazione che l’ha portata ad essere leader nel settore. 

  • Perché la decisione di sostenere un’iniziativa come la “CareReady Mobile Diagnostic”?

Cosmo Gruppo è un’azienda familiare profondamente radicata nel territorio dove risiedono anche i suoi titolari. Per questo ha grande attenzione alle iniziative che vengono promosse per il benessere della collettività che vive nell’area noalese. E tra queste rientra a pieno titolo anche “CareReady Mobile Diagnostic”.

  • Cosa vi ha maggiormente entusiasmato di questa iniziativa?

Si tratta di un’iniziativa di grande valore sociale che consente di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione, facendo squadra tra più soggetti, ente pubblico e mondo imprenditoriale con una ricaduta positiva sul territorio. 

  • Quanto pensate sia importante la prevenzione?

L’emergenza Covid ha ricordato a tutti quanto sia importante avere un sistema sanitario efficiente ed evoluto. Ma è ormai assodato che la migliore cura di ogni malattia è la prevenzione, quella che ciascuno di noi deve mettere in atto attraverso stili di vita salutari, comportamenti rispettosi delle norme di igiene pubblica. Come per un’azienda è importante la programmazione che permette di ottenere poi di migliorare i risultati e ottimizzare le risorse, per la salute di ciascuno è importante sottoporsi regolarmente a controlli che prevengano le malattie prima che evolvano irrimediabilmente. 

  • Il sostegno ad un evento sul generis vuole esprimere un qualsivoglia messaggio?

Noi crediamo nel valore sociale di un’impresa. L’impresa che prende da un territorio risorse, manodopera deve poi rendere a quel territorio in termini di servizi o sostegno ad attività a vantaggio di molti. Questo è il messaggio che vogliamo rilanciare nell’anno in cui celebriamo i 60 anni della nostra azienda.

  • L’azienda è attiva anche in altri progetti pensati al sociale?

Cosmo Gruppo è attivo in molteplici progetti e settori. Da anni sostiene in modo consistente l’attività dell’associazione di Hockey Pattinaggio che impegna numerosi giovani del paese e non solo, anche ottenendo importanti risultati in campo nazionale. Sono numerose le sponsorizzazioni di altre iniziative, soprattutto in campo sociale e di promozione del nostro territorio.