«È trascorso un anno particolare in cui, con l’emergenza Coronavirus, è aumentata la consapevolezza dell’importanza che i ruoli del Sindaco e dell’intera Amministrazione comunale rivestono verso i cittadini». Sono le parole di Claudio Marian, primo cittadino di Noventa di Piave, Comune che si prepara ad accogliere la clinica mobile di WelfareCare per due giornate, il 6 e 7 marzo, ospitando l’evento “CareReady Mobile Diagnostic” per la prevenzione del tumore al seno. 

Avete già ospitato eventi per la prevenzione del tumore al seno?

In passato abbiamo ospitato un incontro informativo completo di visita senologica gratuita con A.N.D.O.S., con la collaborazione dell’ex primario di chirurgia senologica Paolo Sorrentino. È stato un successo. L’iniziativa di WelfareCare è un ulteriore passo in avanti, perché offre un’opportunità aggiuntiva: le indagini strumentali. 

Come pensa verrà accolta dalla comunità quest’iniziativa?

La comunità ha già manifestato un positivo riscontro : siamo stati contattati dagli imprenditori che hanno scelto di sostenere quest’iniziativa, evidenziandone la validità. È un segnale di sensibilità da parte del territorio. Sono certo che l’iniziativa verrà accolta con entusiasmo anche dalle donne destinatarie del progetto, che invito a partecipare, approfittando di quest’occasione. La prevenzione consente di salvare delle vite evitando il rischio di dover intervenire quando potrebbe essere troppo tardi». 

L’importanza della salute in questo periodo è emersa in modo ancora più evidente. Cosa può fare un Comune per essere al fianco dei suoi cittadini?

La sensibilità verso il tema della salute e in particolare della prevenzione è inevitabilmente cresciuta in questo periodo. Il Comune può e deve favorire progetti che tutelano la salute dei cittadini come CareReady Mobile Diagnostic. Inoltre, riteniamo che dare continuità a queste iniziative sia fondamentale perché siano efficaci.

Intervista di Maria Chiara Pellizzari