FOODTECH ha scelto di aderire al progetto “CareReady Mobile Diagnostic – La Mammografia e l’Ecografia gratuita” sostenendo l’iniziativa di screening per la prevenzione del tumore al seno si è svolta con successo a Camposampiero lo scorso 8 giugno.

Perché avete scelto di investire in questo evento dedicato alla prevenzione? 

FOODTECH ha deciso di sostenere l’iniziativa “Prevenzione è vita” di WelfareCare per dare la possibilità di effettuare gratuitamente una mammografia o ecografia a donne di età compresa tra i 35 ed i 49 anni, una fascia – tra l’altro, quella delle sue dipendenti – molto a rischio ma che attualmente è esclusa dai contributi statali per lo screening presso il servizio sanitario nazionale.

Qual è il messaggio che FOODTECH ha voluto e vuole lanciare abbracciando qesto progetto? 

Da un punto di vista sanitario, FOODTECH crede nell’importanza dell’informazione e della prevenzione, e inoltre nel valore dell’intraprendenza. Il tutto parte infatti dalla proposta – tangibile e facilmente verificabile – di un’azienda del territorio, WelfareCare, e si sostiene senza utilizzare fondi pubblici, ma grazie alle donazioni di altre aziende del territorio. 

Quanto conta la responsabilità sociale di un’impresa per lo sviluppo e il benessere di un territorio?

FOODTECH ha a cuore i dipendenti e le loro famiglie, veri pilastri della società. Durante la pandemia non è venuta meno la disponibilità – in termini di flessibilità e permessi – verso le loro necessità. Le difficoltà che la società sta vivendo, e che si sono acuite dal 2020, hanno aumentato la consapevolezza che, per lo sviluppo e il benessere di un territorio, è la serietà nel lavoro l’azione più importante.

Come avete valutato quest’evento?

Diventare partner di WelfareCare è stata valutata come un’ottima occasione per poter fare qualcosa di concreto e visibile in una fase storica critica: valutando anche l’ottima esperienza riportata dalle dipendenti FOODTECH che hanno già partecipato all’iniziativa, questa prima esperienza potrebbe ripetersi.