Presidente e AD di Epta, Marco Nocivelli

Epta, gruppo multinazionale specializzato nella refrigerazione commerciale, vanta una posizione competitiva mondiale molto forte e ben bilanciata sia geograficamente sia nelle diverse aree di business, grazie ai suoi marchi Costan, Bonnet Névé, Eurocryor, Misa, Iarp e Kysor Warren. Con headquarter a Milano, Epta è guidata da Marco Nocivelli, Amministratore Delegato e Presidente del Gruppo e opera con un organico di quasi 6.000 dipendenti, una capacità produttiva annua di 230.000 unità ed un fatturato di 958 Milioni di Euro nel 2019. Combinando l’expertise e le competenze uniche di ciascun brand con una sistematica attività di ricerca e sviluppo, il Gruppo è in grado di anticipare i più innovativi trend globali per aiutare i propri clienti a raggiungere performance d’eccellenza in ambito Retail, Ho.re.ca e Food&Beverage.

Una realtà internazionale il cui ulteriore fattore distintivo è rappresentato da una capillare presenza, assicurata grazie a filiali dirette in più di 40 Paesi e 11 unità produttive site a Limana, Solesino, Casale Monferrato e Pomezia in Italia, Hendaye in Francia, Bradford nel Regno Unito, Columbus negli USA, Rosario in Argentina, Corlu in Turchia, Quingdao in Cina e Cha-Am in Thailandia, per una superficie coperta totale di oltre 330.000 m2 ed un’ampia disponibilità di prodotti, in tutto il mondo. 

Una capacità competitiva che, in estrema sintesi, abbraccia tutto il mercato del Freddo e guarda con interesse anche ai Paesi Emergenti, in cui Epta è attualmente ben radicata ed ha raggiunto un elevato grado di notorietà.

La politica di sviluppo ed espansione del Gruppo si basa sull’acquisizione di marchi leader nei rispettivi segmenti di mercato/Paesi e su costanti investimenti in tecnologia e innovazione, per un totale di 108 milioni di euro negli ultimi tre anni. Un approccio che coniuga la vocazione alla progettazione di prodotti all’avanguardia e sostenibili con l’innovazione di servizio / sistema e processo, finalizzato ad offrire la più ampia e completa gamma di soluzioni per la refrigerazione commerciale e consolidare la leadership del Gruppo nella fornitura, installazione e manutenzione di impianti, sia direttamente sia tramite un’estesa rete di distributori, in tutto il mondo.

Epta è conosciuta e radicata nel territorio veneto grazie al suo marchio Costan, allo stabilimento di Limana (BL), al brand Eurocryor e al sito di Solesino (PD). In dettaglio, la sede bellunese vanta una superficie coperta totale pari a 70.000 m2 e circa 1.000 addetti. Sinonimo di qualità, servizio di prima classe, soluzioni tecnologicamente avanzate ed altamente affidabili, Costan fa dell’innovazione il suo punto di forza e, in linea con la politica perseguita da Epta, coniuga l’eccellenza dei prodotti ad una crescita a basso impatto ambientale. 

Per Epta abbiamo intervistato il Dott. Gregorio Todeschini – HR Plant Manager Epta Limana e Solesino

Gregorio Todeschini è responsabile della gestione del personale degli stabilimenti di Limana (BL) e Solesino (PD) di Epta. Insieme agli altri colleghi delle Direzione Risorse Umane segue anche le iniziative di Welfare dedicate ai dipendenti.

Buongiorno Dott. Todeschini, a breve la clinica mobile “CareReady Mobile Diagnostic” farà tappa all’interno della Vostra Azienda, per la giornata dedicata alla prevenzione del tumore al seno.

D: Cosa Vi ha spinto ad aderire a questa iniziativa e, in generale, cosa ne pensate?

Ogni anno in occasione del Natale siamo soliti organizzare un evento che coinvolge tutto il personale Epta, per fare un bilancio dell’anno e per rafforzare lo spirito di appartenenza delle nostre maestranze. Date le attuali restrizioni dettate dall’emergenza Covid-19 abbiamo voluto trovare un modo alternativo per contribuire comunque al benessere dei nostri dipendenti. Abbiamo quindi deciso di sostenere l’iniziativa di WelfareCare e di sensibilizzare tutti i dipendenti sul tema della prevenzione al tumore al seno, portando l’attenzione su un argomento delicato e importante che purtroppo, come tanti altri in questi mesi, sta subendo la prepotente egemonia del Covid. 

D: Come nasce l’idea di programmarla all’interno dell’Azienda?

Il nostro stabilimento di Limana occupa più di 1.200 lavoratori. L’idea di programmare quest’iniziativa all’interno dell’azienda va nella direzione di coinvolgere quante più colleghe possibile, dando accesso anche al personale femminile dei nostri principali fornitori, agevolando la loro partecipazione. Allo stesso tempo vuole essere un evento per tutti i lavoratori della nostra unità locale, perché pensiamo che aumentare la consapevolezza, sui temi della salute e della prevenzione delle malattie, sia importante anche per il personale maschile.

D: E’ il primo evento sul genere?

Certamente non è il primo evento in cui Epta mette a disposizione i propri spazi per manifestazioni dedicate a temi del sociale, della salute e sicurezza e dell’educazione dei giovani di questo territorio. E’ forse il primo evento aziendale dedicato esclusivamente ad una particolare categoria di lavoratori, in questo caso le donne.

D: Parliamo delle donne. Quante sono le donne in Azienda rispetto al totale dei dipendenti? Come hanno accolto questa iniziativa a loro dedicata?

La popolazione femminile a Limana è circa il 20% del totale. Un numero rilevante per un’azienda metalmeccanica a forte vocazione manifatturiera.

D: La politica dell’Azienda nei confronti del personale. Ci sono particolari servizi in Azienda pensati per il benessere dei dipendenti?

Il Welfare aziendale è oggi un tema di grande attenzione da parte di chi si occupa di gestione del personale in un Gruppo come Epta.

Da alcuni anni è stata messa a disposizione una piattaforma web per l’utilizzo di un’ampia offerta di servizi di welfare e people care. Ma anche all’interno dello stabilimento di Limana sono numerose le iniziative volte a promuovere il benessere dei lavoratori e rispondere alle istanze di conciliazione vita-lavoro, come ad esempio lo smartworking e la flessibilità dell’orario di lavoro.

D: L’Azienda è attiva anche in altri progetti?

I progetti sono tanti e ve ne sono in cantiere di nuovi. Ad esempio, nel corso di questo 2020 è stato esteso a tutte le funzioni di staff presenti a Limana un progetto di Smartworking inizialmente applicato solo alla nostra sede centrale di Milano. Questo progetto è stato accompagnato da un percorso formativo e di sensibilizzazione sulle peculiarità del lavoro agile, indirizzato ai manager e agli smartworker.

Nel 2021 partirà la “scuola del freddo”. Un corso di formazione dedicato a tutti i dipendenti per conoscere meglio i prodotti Epta e la tecnologica ad essi applicata. Docenti d’ eccezione saranno i nostri colleghi delle funzioni tecniche di R&D, Marketing e Commerce. 

D: Per finire…nell’ambito della comunicazione aziendale, questo evento vuole esprimere un particolare messaggio?

La crescita di Epta è imprescindibile dall’attenzione alle persone e alle comunità in cui opera. Questa iniziativa si dimostra in linea con tante altre attività promosse dal Gruppo che vanno nella direzione di una valorizzazione del territorio, con l’obiettivo di esprimere vicinanza alle comunità locali. Solo per fare qualche esempio, Epta ha aderito ad un progetto di riforestazione delle aree del Veneto colpite dalla violenta tempesta Vaia dell’ottobre 2018 e proposto da Treedom, piattaforma italiana nata per piantare un albero a distanza. O ancora, Epta sostiene da ormai diversi anni l’associazione FabLab Belluno con progetti che coinvolgono le nuove generazioni e promuovono la cultura digitale. Queste iniziative sono espressione della volontà dell’Azienda di restituire al territorio quanto ricevuto e mantenere un forte legame con le proprie radici.