La maternità è forse il dono più grande che una donna, una famiglia, riceve. La magia della vita in questo processo racchiude lo speciale rapporto tra i genitori, e in particolare la mamma, e il bambino creando quel legame sacro che permane anche dopo la nascita, nei primissimi anni di vita e oltre.
Del resto in tutto questo meccanismo arriva anche un ulteriore, speciale, supporto che è l’allattamento al seno dove il latte materno diventa prezioso alimento e componente di crescita. Sappiamo che questo latte offre tutte quelle sostanze essenziali alla crescita del neonato e in aggiunta, se guardiamo al colostro presente nelle primissime poppate, lo aiuta nella protezione dalle infezioni. E’ dimostrato come il latte materno, che nelle settimane di vita poi si modifica lasciando il colostro e divenendo bevanda totalmente nutriente, offre un supporto importante al neonato. Il sito istituzionale del Ministero della Salute riporta effettivamente quali sono i benefici: riduce l’incidenza e la durata delle gastroenteriti; protegge dalle infezioni respiratorie; riduce il rischio di sviluppare allergie; migliora la vista e lo sviluppo psicomotorio; migliora lo sviluppo intestinale e riduce il rischio di occlusioni; contribuisce a una migliore conformazione della bocca; protegge contro le otiti e riduce il rischio di diabete e di tumori del sistema linfatico.
Ma il plus non è solo per il bimbo ma altresì per la madre che vanno sia da questioni veramente pratiche a questioni riguardanti la salute stessa della donna. Vediamo quali sono: la gratuità, non ci sono costi di preparazione o, ovviamente, di acquisto; la praticità poiché è sempre pronto alla giusta temperatura; stimola la naturale contrazione dell’utero riducendo il naturale sanguinamento post partum e consentendo all’utero di tornare alle dimensioni normali più velocemente;  aiuta a perdere il peso accumulato durante la gravidanza; riduce il rischio di sviluppare osteoporosi e ultimo ma importantissimo è stato dimostrato che previene alcune forme di tumore al seno e all’ovaio.
In tutta Italia si sprecano le iniziative per promuovere l’allattamento, laddove naturalmente possibile. L’Ulss 3, ad esempio, ha promosso in questi giorni la quarta edizione della settimana dell’allattamento con corsi ed eventi volti a sensibilizzare sull’importanza di un gesto unico e naturale che nel ciclo della vita aiuta contemporaneamente e in modo indissolubile, come Madre Natura vuole, bambino e mamma.

FONTE ARTICOLO: Gloria Callarelli